Buone notizie da Tabanka – Borsa di studio 2019/2020
23/11/2019 – 14:16 | Comments Off on Buone notizie da Tabanka – Borsa di studio 2019/2020

Tabanka è a fianco dei giovani di S. Nicolau, e sostiene le iniziative a favore dello sport per tutti i giovani dell’isola.
Anche quest’anno, Tabanka ha rispettato l’impegno sottoscritto il 20 ottobre 2018 con la Camera …

Read the full story »
Culture-Cultura

Migration-Migrazione

Youth-Giovani

Women-Donne

Turismo a Sao Nicolau

Per chi volesse girare con curiosità l’isola, preferibilmente a piedi, è indispensabile una buona carta geografica

Home » Culture-Cultura, Events - Eventi

Capoverdiane d’Italia

Submitted by on 15/11/2019 – 11:08No Comment
Capoverdiane d’Italia

Carissime ed illustrissime capoverdiane d’Italia.

Ho finito di leggere il vostro bellissimo libro.

Non so perché, ma mi ero fatto l’idea che si trattasse di un saggio un po’ noioso e pesante. Per fortuna, invece, niente di tutto questo. Ho cominciato a leggerlo con qualche perplessità, forse pregiudizio, ma dopo poco pagine l’ho trovato davvero interessante. Si è trattato di una lettura alquanto scorrevole e piacevole.

Ritengo che la prima parte possa essere utile, come pure viene spiegato nel testo, per far conoscere la storia di Capo Verde, e non solo ai rappresentanti della seconda e terza generazione di capoverdiani, ma anche agli italiani, che avranno così la possibilità di approfondire l’argomento.

Io un po’ di storia dell’arcipelago la conosco ma mi ha fatto piacere fare una ripetizione, che fa sempre bene. E poi questa parte è stata resa in una modalità abbastanza semplice, per nulla accademica, che ha reso agevole la lettura.

Quanto alla parte relativa alle interviste ed alle testimonianze delle donne capoverdiane, l’ho trovata perfettamente indicativa di quelle che sono state le dure esperienze ed i vissuti di ogni donna che ha dovuto affrontare i problemi connessi con l’emigrazione. Taluni racconti, in alcuni passaggi, hanno suscitato profonde emozioni e dovrebbero far riflettere, soprattutto in questo periodo di intolleranze e di strisciante razzismo, sul dolore che comporta l’emigrazione, con l’abbandono degli affetti e lo sradicamento dalle terre d’origine, che non sono mai abbandonate a cuor leggero.

La parte finale, con le testimonianze di vari amici di Capo Verde, rappresenta il valido complemento di un’opera appassionante e mi auguro stimolante per chi voglia conoscere quale è stato il contributo che le donne capoverdiane hanno dato alla costruzione di una parte della storia recente di Capo Verde.

Complimenti alle autrici ed un caro abbraccio.

Obrigado

Antonio Danise

 

Comments are closed.