“Premio Amílcar Cabral” indetto da Tabanka onlus, XII edizione 2018, conferito al primo Console di Capo Verde in Italia, Dr. Piergiorgio Gilli
28/02/2018 – 09:00 | Comments Off on “Premio Amílcar Cabral” indetto da Tabanka onlus, XII edizione 2018, conferito al primo Console di Capo Verde in Italia, Dr. Piergiorgio Gilli

Puntuale alle ore 15.00 inizia la cerimonia di consegna del Premio Amílcar Cabral. Il Dr. Gilli ed il suo collaboratore fidato Dr. Pierre Monkam, hanno organizzato la sala per l’incontro, invitando i capoverdiani di Torino …

Read the full story »
Culture-Cultura

Migration-Migrazione

Youth-Giovani

Women-Donne

Turismo a Sao Nicolau

Per chi volesse girare con curiosità l’isola, preferibilmente a piedi, è indispensabile una buona carta geografica

Home » Featured - In primo piano

Progetto “Cafe’ Brava”

Submitted by on 22/02/2013 – 22:04No Comment
Progetto “Cafe’ Brava”

Il luogo, uno spazio multifunzionale, si trova nell’isola di S. Nicolau, proprio nel giardino principale e più bello della città di Ribeira Brava. Questo spazio a tutt’oggi vede le attività: degustazione di cibi e bevande tipiche dell’isola, informazioni turistiche per turismo equo e solidale, promozione di artigianato locale, internet gratuito soprattutto per studenti, proiezione di documentari e film in lingua originale, organizzazione di eventi culturali, animazione settimanale per bambini, e promozione di attività varie di solidarietà sociale.

Ma ciò che più caratterizza questo spazio è la realizzazione di corsi di formazione.

“Café Brava” è un progetto concepito e programmato per essere gestito interamente da donne single con figli a carico.

Grazie al finanziamento della Regione Piemonte e di Radio Gold, nel mese di gennaio 2012 sono state realizzate tre formazioni: gestione d’impresa, comunicazione e rapporti con il pubblico, creazione di eventi. Inoltre si è tenuto un seminario sul turismo nell’isola che ha visto la partecipazione di 62 partecipanti e alla fine del quale sono state create due imprese costituite per la maggioranza da donne.

Nei prossimi mesi di giugno e luglio si realizzeranno altri quattro corsi di formazioni: enogastronomia, secondo livello della gestione d’impresa, corso sul microcredito, corso di inglese e francese.

A “Café Brava”, in questo periodo di bassa stagione, sono impiegate quattro donne ed un uomo (guardia notturna). Nel periodo di alta stagione il numero sale a 8/10 impiegate.

Il progetto “Café Brava” ha realizzato la sua prima fase grazie al finanziamento dell’OIM (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni), Regione Piemonti, ICS, e concluderà la seconda fase nel prossimo mese di ottobre 2012, con il sostegno finanziario da Roma Capitale.

Maria de Lourdes Jesus, direttrice del progetto – Tabanka onlus – Maggio 2012

Comments are closed.