Ringraziamenti della famiglia Monteiro Duarte per l’intitolazione della borsa di studio a Willy
13/11/2020 – 10:41 | No Comment

“La famiglia di Willy ringrazia con tutto il cuore l’associazione Tabanka Onlus per aver organizzato la borsa di studio dell’anno 2020 in memoria di Willy. Grazie per il lavoro che state facendo a favore dell’isola …

Read the full story »
Culture-Cultura

Migration-Migrazione

Youth-Giovani

Women-Donne

Turismo a Sao Nicolau

Per chi volesse girare con curiosità l’isola, preferibilmente a piedi, è indispensabile una buona carta geografica

Home » Culture-Cultura

A quarant’anni dall’indipendenza: Amilcar Cabral e la lotta di liberazione di Capo Verde nel progetto Memoria sem confins

Submitted by on 03/03/2015 – 16:15No Comment
La Fondazione Lelio e Lisli Basso è lieta di invitarla alla conferenza
A quarant’anni dall’indipendenza: Amilcar Cabral e la lotta di liberazione di Capo Verde nel progetto Memoria sem confins.

Mercoledì, 4 marzo 2015 ore 15.00
Sala Conferenze della Fondazione Basso
Via della Dogana Vecchia, 5 Roma

Per ricordare i quarant’anni dall’indipendenza di Capo Verde, la Fondazione Basso organizza un incontro pubblico durante il quale il professore Gian Paolo Calchi Novati ricostruirà il quadro storico e politico del periodo della lotta di liberazione e del contributo ad essa di Amilcar Cabral. Parteciperanno all’evento Pedro Verona Rodrigues Pires e Ana Maria Cabral, protagonisti delle lotte di liberazione e due testimoni dell’opera di Cabral.

La conferenza sarà, inoltre, l’occasione per presentare per la prima volta in Italia il progetto Memoria sem confins. A descoberta de Cabo verde. Il progetto, finanziato dalla Commissione Europea, è nato dalla collaborazione tra la Fondazione Basso e la Fundaçao Amilcar Cabral di Capo Verde con l’obiettivo di contribuire – attraverso la valorizzazione del materiale archivistico custodito dalla Fondazione Basso – alla conservazione della memoria storica delle lotte di liberazione e di uno dei suoi più autorevoli promotori e protagonisti, Amilcar Cabral.

Al termine della conferenza, si inaugurerà la mostra fotografica della fotografa Bruna Polimeni “Amilcar Cabral. La Rivoluzione come atto di cultura”. La mostra sarà ospitata presso i locali della Fondazione Basso per due settimane.

Parteciperanno i rappresentanti della comunità capoverdiana a Roma.

Intervengono :

Giancarlo Monina, Segretario Generale della Fondazione Basso

Battistina Cugusi, Project manager della Fondazione Basso

Simona Luciani, Responsabile dell’archivio della Fondazione Basso

Gian Paolo Calchi Novati, Docente di Storia e Istituzioni dei Paesi Afro-Asiatici all’Università di Pavia

Pedro Verona Rodrigues Pires, ex presidente di Capo Verde e attuale presidente della Fundaçao Amilcar Cabral

Ana Maria Cabral, prima presidente della Fundaçao Amilcar Cabral

Fondazione Lelio e Lisli Basso
Via della Dogana Vecchia, 5 00186 Roma – Tel. 066879953 e-mail: basso@fondazionebasso.it; filb@iol.it

Comments are closed.